Sab 22 ottobre dalle h 21 Cagliari – Teatro Massimo

 

 

ARTGARAGE

 “Rosarosaerosae - La pelle delle immagini”

 

PRIMA NAZIONALE

ITALIA (CAMPANIA)

Concept, coreografia, performance: Sara Lupoli

Scenografia Video: Livia Ficara e Alessandro Papa  

Assistente alla Coreografia: Maria Anzivino

Costumi: Dario Biancullo

Sound Design: Valerio Middione e Matteo Vinti

Light Design: Livia Ficara e Sara Lupoli

Co-produzione: ArtGarage, Körper, Théâtre des Calanques

Con il sostegno di: Casa del Contemporaneo, PianoBe, Accademia delle Belle Arti di Napoli, FABBRICA EUROPA, N+N Corsino, EEL a Casa Morra, FUNA.

Rosarosaerosae - la pelle delle immagini è un racconto multimediale che indaga il concetto dell’abitare in relazione al corpo e al ricordo che in esso risiede.

Un progetto materico e grafico, che tende alla creazione di un immaginario nomade in cui la metafora del cinema è alla base del racconto. Pelle, proiezione, tessuto, suono si confondono nel repertorio di luoghi immateriali e mutabili, dove risiedono sentimenti ed emozioni. Nel tentativo di rintracciare le matrici sensoriali ed espressive di una femminilità incorporata e a volte estranea, immagine e parola coincidono.

Il rimando al latino è funzionale a introdurre l’idea che linguaggio scritto e immagine costituiscano segni che formano e informano in modo diverso. Questo lavoro implica un caos che porta a confondere il sesso con il genere, la biologia con la cultura, la parola con il senso.

Un corpo danzante che emerge gradualmente, il costume in continua trasformazione, la colonna sonora del viaggio emotivo che si sceglie e si scopre, lo schermo come possibilità di evasione onirica.

Il progetto nasce dall’ interesse a lavorare su un piano in cui s’incontrano coreografia, femminilità, cinema e design. Un percorso emotivo e ipertestuale, che passa da David Lynch a Gaston Bachelard, da Balthus a Madeleine de Scudéry e Wim Wenders, che esplora una trama di connessioni che trasversalmente navigano all’interno di aree stilistiche diverse.

Rosarosaerosae - La pelle delle immagini è tra gli Open Studios della NidPlatform 2021 e vincitrice del bando PresenteFuturo 2022 del Teatro Libero di Palermo.